20.000 cavi sotto i mari?

October 14, 2016

 

Negli ultimi dieci anni - è l'analisi del McKinsey Global Institute - il flusso di dati è creciuto del 45%.

 

Facile capire come la parola d'ordine sia diventata "infrastrutture digitali".

 

E Google e Facebook si danno parecchio da fare, partecipando all'investimento da 400 milioni della Pacific Light Cable Network: il maxi-cavo da 12.800 chilometri che congiungerà Honk Kong a Los Angeles. Iper-velocità garantita.

 

Il pianeta è dunque sempre più connesso e i cavi sottomarini hanno un surplus di interesse nell'espansione delle frontiere digitali.


Marea, per esempio, è il nome del cavo sottomarino in fibra ottica di ultima generazione che dovrebbe collegare la Spagna agli Stati Uniti, offrendo una capacità complessiva di 160 Tbps (si prevede che sia completato nell'ottobre del 2017)

 

Esplorare la mappa dei cavi sottomarini è oggi un'operazione necessaria per capire come l'alta tecnologia stia crescendo.

 

E in futuro, anche un intrigante passatempo per aspiranti nerd...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Featured Posts

Blue Yellow, my band

September 12, 2016

1/1
Please reload

Recent Posts

March 13, 2020

February 25, 2020

February 4, 2020

Please reload

Search By Tags
Please reload

Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic

FOLLOW ME

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon

© 2023 by Samanta Jonse. Proudly created with Wix.com