I disegni arrabbiati di Italo Calvino

June 5, 2018

 

Lodolinda è una bambina che ama molto disegnare. Quando è di buon umore disegna farfalle celesti e arancione su tulipani rossi e gialli; quando è arrabbiata disegna pipistrelli viola e coccodrilli verdi; quando ha voglia di piangere disegna salici piangenti sotto la luna. Quando ha voglia di rompere tutto, disegna una nave pirata che spara un colpo di cannone contro una torre sulla riva del mare, e la torre si spezza in due come un grissino. Quando si sente molto buona disegna pecorelle che pascolano tra i cavolfiori, e quando si sente molto buona disegna pecorelle con i pattini a rotelle perché non si stanchino a camminare da un cavolfiore all’altro. (Tra le pecorelle e i cavolfiori ci dev’essere una certa parentela, perché sia le une sia gli altri si disegnano con delle linee ricciute, come anche le nuvolette.

 

Quando Lodolinda comincia un disegno con una linea riccioluta e tondeggiante, non si sa mai se sta per disegnare una nuvoletta, una pecorella, o un cavolfiore.) Un pomeriggio i genitori di Lodolinda escono e lasciano la bambina sola in casa insieme al figlio di certi loro amici, un bambino che si chiama Federico.

 

A Lodolinda questo Federico non è simpatico proprio per niente. Prima vuole mettere i pesci rossi nella lavastoviglie perché provino cos’è una tempesta marina; poi vuole mettere il gatto nel frigorifero per vedere se resiste al freddo come un orso bianco; come se non bastasse, vuole passare l’aspirapolvere nella gabbia dei canarini per rappresentare un ciclone nelle isole Canarie.

 

Continua a leggere la storia

 

Vai alla home del Festival Andersen

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Featured Posts

Blue Yellow, my band

September 12, 2016

1/1
Please reload

Recent Posts

March 13, 2020

February 25, 2020

Please reload

Search By Tags
Please reload

Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic

FOLLOW ME

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon

© 2023 by Samanta Jonse. Proudly created with Wix.com